Arrivo dell'Armata Bourbaki 150 anni fa

L’atto di nascita della neutralità umanitaria

150 anni fa, 87 000 soldati francesi in fuga attraversarono il confine svizzero nel Giura di Neuchâtel e ottennero asilo nel nostro paese il 1° febbraio 1871. A tutt'oggi, questa è la più grande accolta di rifugiati mai realizzata in Svizzera.

In meno di 72 ore, 87 000 soldati, 11 800 cavalli e 1150 furgoni militari si riversano in Svizzera.

L'esercito francese del generale Charles Denis Sauter Bourbaki si trova in una situazione disperata nell'inverno del 1871. Nella guerra franco-prussiana, fu sconfitta dai prussiani ai piedi del Giura. Senza possibilità di ritirarsi, colpiti dalla fame e dal freddo, i soldati di Bourbaki ottengono il permesso di entrare in Svizzera.

L'internamento dell'esercito francese Bourbaki fu la prima grande missione umanitaria dell'allora ancora giovane Croce Rossa Svizzera (CRS) e passa alla storia come la nascita della neutralità umanitaria della Svizzera.

Organizzazione delegata dell'esercito svizzero

Organizzazione di salvataggio della Croce Rossa Svizzera